Festival dello sviluppo sostenibile, già oltre 100 eventi in programma

Il Festival rappresenta il principale contributo italiano alla Settimana europea dello sviluppo sostenibile (Esdw) e si svolgerà nell’arco di 17 giorni, dal 22 maggio al 7 giugno 2017, durante i quali si prevede di organizzare circa 150 eventi (convegni, seminari, workshop, spettacoli, ecc.) che richiamino l’attenzione sia sui 17 obiettivi di sviluppo sostenibile, sia su dimensioni trasversali che caratterizzano l’Agenda 2030, dall’educazione alla finanza per lo sviluppo sostenibile, dagli strumenti per il disegno e la valutazione delle politiche alle modifiche degli assetti istituzionali per favorire le politiche per lo sviluppo sostenibile. Oltre agli eventi convegnistici, il Festival proporrà anche incontri con personaggi di spicco ed esperti in modo più informale, comprendendo anche attività culturali e di spettacolo (cinema, teatro, mostre, eventi enogastronomici, ecc.).

Le oltre 150 organizzazioni aderenti all’ASviS si sono impegnate ad organizzare eventi su tutto il territorio nazionale, con l’obiettivo di svolgere almeno due eventi in ciascuna città metropolitana e almeno due eventi in ciascuna regione. Ogni aderente organizzerà almeno un evento, scegliendo il tema e il luogo, definendo il format, curando gli aspetti organizzativi e sostenendo le relative spese.

Tre eventi verranno gestiti direttamente dal Segretariato dell’ASviS, in collaborazione con gli aderenti interessati. Il primo si terrà il 22 maggio a Napoli, e avrà come tema principale le disuguaglianze: una giornata di conferenze e dibattiti su argomenti quali l’educazione, la salute e il lavoro per ragionare sulla trasversalità del problema. Il secondo evento avrà luogo a Milano il 1 giugno e rappresenterà un’occasione di discussione sul mondo delle imprese. Il festival si concluderà il 7 giugno a Roma, con un evento rivolto alle istituzioni: in questa giornata l’ASviS si propone di presentare loro un resoconto di quanto emerso durante le 17 giornate per stimolare riflessioni istituzionali e ispirare sviluppi futuri.

 

 

Eventi AIQUAV nell'ambito del Festival

 

AIQUAV & Italian Institute for the Future Scenari della qualità della vita in Italia nel 2030

Referenti: Carolina Facioni e Donato Speroni

Luogo: Napoli – Biblioteca Nazionale

Formula: Tre sessioni su tre temi diversi cui studiosi sono invitati a confrontarsi.

Prima sessione: i volani e i vincoli che determineranno il benessere collettivo

Seconda sessione: il concetto di qualità della vita nel futuro prossimo

Sessione conclusiva: le scelte di oggi per ottimizzare il benessere di domani

Data: 26 maggio 2017

Rivolto a: l'evento sarà inserito anche all'interno della manifestazione Futuro Remoto 2017 che si terrà a Napoli nello stesso periodo.

 

AIQUAV & Lab-StaRSE Gioco di Nash: laboratorio sulla sostenibilità

Referente: Enrico Di Bella

Luogo: diffuso

Data:

Rivolto a: giovani delle scuole medie superiori

 

AIQUAV & Laboratorio ARCO-Lab L'Agenda di Sviluppo Sostenibile e la misurazione del benessere a livello locale

Referente: Mario Biggeri e Filomena Maggino

Luogo: Polo delle Scienze Sociali – Università degli Studi di Firenze

Formula: tavola rotonda.

Partecipanti:

- F. Maggino (Sapienza, AIQUAV, ARCO)
- M. Biggeri (UNIFI, ARCO, AIQUAV)
- T. Rondinella (ISTAT, comitato scientifico ARCO)
- L. Casini (UNIFI, comitato scientifico ARCO)
- D. Speroni (ASviS-AIQUAV, comitato scientifico ARCO)
- A. Peruzzi (UNIFI, comitato scientifico ARCO)
- N. Bellanca (UNIFI, comitato scientifico ARCO)
- G. Nuvolati (UNIMIB, AIQUAV)

Data: 23 maggio 2017

Rivolto a: Professori, ricercatori e studenti dell'Università degli Studi di Firenze; Rappresentanti di autorità locali e organizzazioni della società civile.

 

AIQUAV & Comune di Ficulle Spring school (sui temi del master QoLexity)

Referente: Filomena Maggino

Luogo: Ficulle

Data: da definire

Rivolto a: giovani studiosi e amministratori/funzionari enti locali